venerdì 24 febbraio | 11:46
pubblicato il 20/feb/2013 13:08

Imprese: Istat, vendite all'estero +11% tra 2010 e 2012

(ASCA) - Roma, 20 feb - Tra gennaio-novembre 2010 e gennaio-novembre 2012 le 45 mila imprese manufatturiere esportatrici italiane hanno complessivamente auumentato le vendite all'estero di circa l'11%. E' quanto emerge dal primo rapporto sulla competitivita' dei settori produttivi diffuso oggi dall'Istat.

Circa meta' delle imprese considerate ha aumentato le proprie esportazioni per un valore complessivo di 56 miliardi di euro, le altre invece le hanno ridotte per 30 miliardi di euro.

Il 35,7% delle imprese (circa 16 mila unita') ha aumentato l'export sia verso l'area Ue sia verso i paesi extraeuropei; il 16% (circa 7.200 unita') ha invece diminuito le vendite in entrambe le aree di sbocco. Un numero rilevante di imprese (circa 9 mila, il 20% del totale) ha incrementato le vendite all'estero, consolidando la propria posizione nell'Ue ma perdendo posizioni verso l'area extra Ue.

tgl/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech