sabato 10 dicembre | 12:30
pubblicato il 20/feb/2013 13:08

Imprese: Istat, vendite all'estero +11% tra 2010 e 2012

(ASCA) - Roma, 20 feb - Tra gennaio-novembre 2010 e gennaio-novembre 2012 le 45 mila imprese manufatturiere esportatrici italiane hanno complessivamente auumentato le vendite all'estero di circa l'11%. E' quanto emerge dal primo rapporto sulla competitivita' dei settori produttivi diffuso oggi dall'Istat.

Circa meta' delle imprese considerate ha aumentato le proprie esportazioni per un valore complessivo di 56 miliardi di euro, le altre invece le hanno ridotte per 30 miliardi di euro.

Il 35,7% delle imprese (circa 16 mila unita') ha aumentato l'export sia verso l'area Ue sia verso i paesi extraeuropei; il 16% (circa 7.200 unita') ha invece diminuito le vendite in entrambe le aree di sbocco. Un numero rilevante di imprese (circa 9 mila, il 20% del totale) ha incrementato le vendite all'estero, consolidando la propria posizione nell'Ue ma perdendo posizioni verso l'area extra Ue.

tgl/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina