lunedì 05 dicembre | 03:42
pubblicato il 09/feb/2013 11:57

Imprese: Cgia, pochi fornitori saranno pagati entro i 60 giorni

(ASCA) - Roma, 9 feb - A poco piu' di un mese dall'entrata in vigore del Dlgs 212/2012 la Cgia ha fatto un primo sondaggio su un campione di 800 piccole imprese, dal quale emerge che pochi saranno i fornitori ad essere pagati entro 60 giorni.

''Dopo solo un mese dall'entrata in vigore e' ancora prematuro dare un giudizio preciso. Per ora una cosa e' certa: il 90% circa dei nuovi contratti stipulati dal 1* gennaio di quest'anno - rileva Giuseppe Bortolussi, segretario Cgia - prevede la forma scritta con il rispetto dei termini di pagamento massimi previsti dalla nuova legge.

Tuttavia, nutro molti dubbi che i committenti, siano essi pubblici o privati, rispetteranno le scadenze di pagamento entro i termini stabiliti''. ''A seguito dei vincoli imposti alle Amministrazioni locali dal Patto di stabilita' interno e con il perdurare della contrazione del credito erogato dalle banche alle imprese - continua Bortolussi - ritengo che tra privati, almeno per un contratto su due, il saldo fattura avverra' dopo i termini di pagamento stabiliti; per quanto concerne la Pubblica amministrazione, invece, e' quasi certo che in pochissimi casi verra' rispettata la scadenza dei 60 giorni''.

Dal 1 gennaio 2013 e' in vigore la Direttiva europea che l'Italia ha recepito l'anno scorso con il Dlgs 212/2012; tale provvedimento - spiega la Cgia - obbliga la Pubblica amministrazione a pagare i propri fornitori entro 30 giorni, che diventano 60 per le Asl, gli ospedali e le imprese pubbliche. In realta', sembra che grazie ad una interpretazione estensiva, di fatto tutte le aziende della Pa possano pagare a 60 giorni. Tra le aziende private, invece - conclude la Cgia - i termini prevedono il pagamento entra 30 giorni, con estensione a 60 e, in casi particolari, fino a 90 giorni.

Anche in questo caso il termine dei 60 giorni sara', molto probabilmente, quello piu' utilizzato.

com-rba/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari