giovedì 23 febbraio | 12:34
pubblicato il 22/ott/2013 12:28

Immobiliare.it: prezzi in forte calo per i box auto

(ASCA) - Roma, 22 ott - Un tempo era un bene irrinunciabile, oggi gli italiani lo vedono come un costo insostenibile.

Questa la maggiore evidenza dell'indagine condotta da Immobiliare.it secondo cui in tutte le citta' d'Italia l'offerta dei box in vendita cresce con percentuali che arrivano fino al 6% per la vendita e al 9% per gli affitti; di pari passo, la domanda e' in netto calo, cosa che spinge ad abbassare i prezzi fino al 5% per la vendita e fino al 12% per la locazione. ''Complice la crisi economica, non solo molti italiani hanno rinunciato alla propria auto, ma anche i veicoli circolanti sono mediamente piu' vecchi che in passato - dichiara Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Gruppo Immobiliare.it - e raramente ha senso custodirli in un box privato. Gli effetti di questo ragionamento sono ormai visibili nelle dinamiche del mercato, soprattutto nei grandi centri urbani''. Sono molti i fattori che hanno portato i prezzi di compravendita del mercato dei box a diminuire in maniera cosi' netta. Oltre alla crisi economica di cui si e' detto, va considerato che le nuove costruzioni prevedono obbligatoriamente un garage per ciascuna unita' abitativa e che nei centri urbani, sempre piu' spesso caratterizzati da Zone a Traffico Limitato o con accesso a pagamento, si usano sempre meno le automobili private, preferendo i mezzi pubblici o quelli di condivisione come il bike o car sharing.

E' Milano la citta' italiana che ha visto crescere piu' di tutte l'offerta, segnando un +5,7% di box in vendita e un +9,3% di affitti. A Roma il trend e' lo stesso: il mercato dei box auto offre in vendita il 5,3% di immobili in piu' rispetto al 2012 (mentre i prezzi si sono abbassati del 4,3%); addirittura registriamo il 7,2% in piu' riguardo all'offerta di box in affitto, con prezzi piu' bassi di oltre l'8%. Caso a se' rappresentano i garage che si trovano in vie o in stabili prestigiosi: nonostante il calo generalizzato, mantengono costi fino a tre volte superiori alla media. Anche Torino e Bologna registrano l'aumento dell'offerta, rispettivamente del 4,5% e del 4,8% per la vendita e del 6% e del 5,8% per l'affitto. Per quel che concerne i prezzi, i cambiamenti piu' evidenti si registrano a Genova, dove i prezzi degli affitti sono scesi del 12,2%, e a Bologna, in cui questi calano del 10,9%.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Grecia
Grecia, Regling: non ci sarà bisogno di nuovo salvataggio in 2018
Conti pubblici
Moscovici: adesso Italia non adempiente, spero agisca in tempo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech