martedì 28 febbraio | 12:18
pubblicato il 17/mar/2014 18:00

Immobiliare: Piano Casa occasione mancata (Il Ghirlandaio)

Immobiliare: Piano Casa occasione mancata (Il Ghirlandaio)

(ASCA) - Roma, 17 mar 2014 - Per il mercato immobiliare il 'Piano Casa' e' stata la classica occasione mancata. E' l'analisi de Il Ghirlandaio che sottolinea come ''non solo i soldi sono pochi ma le misure insufficienti''. ''Quei provvedimenti che avrebbero ridato slancio al settore sono rimasti chiusi nel cassetto'', prosegue Il Ghirlandaio, affermando che ''i tecnici del ministero dell'Economia si sono messi di traverso non per una pregiudiziale di contenuto ma semplicemente perche' i soldi sono pochi''. Dal Piano Casa e' rimasta fuori innanzitutto la riduzione dell'Imu sulle seconde case. Le abitazioni oltre la prima potrebbero dover sopportare il peso maggiore della nuova Tasi. Non solo. Altra ipotesi rimessa nel cassetto un taglio dell'Iva a favore di quei costruttori che destinano una parte degli appartamenti nei nuovi immobili a social housing.

Con la ''svolta buona'' sarebbe stato opportuno ''ridurre il peso fiscale per gli immobili commerciali non a reddito''.

Per l'emergenza abitativa, e soprattutto per prevenirla piuttosto che per curarla sarebbe stato meglio incrementare i finanziamenti per tornare ad una redditivita' dell'affitto (oggi contenuti in 148 milioni in tutto) piuttosto che stabilire stanziamenti per nuove costruzioni che saranno pronte tra anni e anni, o la rivalutazione degli immobili pubblici o parapubblici per una somma quasi dieci volte superiore. Il piano di riqualificazione degli alloggi IACP da 468 milioni che dovrebbe consentire il recupero di 17 mila alloggi l'anno, si preannuncia piuttosto lungo. Tempi decisamente dilatati per la vendita degli alloggi popolari agli inquilini che godrebbero di sconti. Difficilmente pero', anche a fronte di prezzi scontati, si trovera' con la crisi attuale chi e' pronto a riscattare l'appartamento dove vive in locazione. Ancora, nulla e' stato deciso per ampliare il settore dell'affitto pubblico e privato. Bene il piano di riqualificazione delle periferie con la ristrutturazione degli alloggi popolari ma questo potrebbe richiedere molto tempo e gli effetti sarebbero pochi. ''Molto macchinoso l'intervento per le strutture scolastiche'', aggiunge Il Ghirlandaio, segnalando che il Dpcm annunciato in Consiglio dei ministri per ora non c'e'. red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Piaggio
Piaggio accelera: nel 2016 utile sale a 14 milioni (+18,3%)
Ilva
Ilva: accordo per Cigs, coinvolti 3.300 lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech