venerdì 24 febbraio | 23:42
pubblicato il 02/apr/2014 11:18

Immobili: Istat, frena nel 3* trim caduta compravendite (-4,8%) (1 upd)

Immobili: Istat, frena nel 3* trim caduta compravendite (-4,8%) (1 upd)

(ASCA) - Roma, 2 apr 2014 - Rallenta la caduta del mercato immobiliare. Secondo le rilevazioni istat nel terzo trimestre del 2013 le convenzioni di compravendita di unita' immobiliari scendono del 4,8% rispetto allo stesso periodo del 2012. Anche il saldo dei primi 9 mesi conferma l'attenuazione del trend negativo. Tra gennaio e settembre dell'anno scorso le compravendite sono ammontate a 424 mila con un -7,3% sullo stesso periodo dell'anno precedente quando la caduta era stata del 21,4%.

L'Istat indica che nel terzo trimestre il 93,4% delle convenzioni ha riguardato immobili ad uso abitazione ed accessori, il 5,9% unita' immobiliari ad uso economico (7.606) e lo 0,7% compravendite di immobili ad uso speciale e multiproprieta' (832). Per la prima volta, il Nord-Est sperimenta, dall'inizio dell'anno, una variazione percentuale tendenziale positiva sia per le convenzioni di compravendita ad uso abitazione ed accessori (+0,8%), sia per quelle del settore immobiliare complessivamente considerate (+0,4%).

Cio' contribuisce ad attenuare la flessione complessiva a livello nazionale.

A livello geografico l'andamento risulta molto differenziato. Le convenzioni di compravendita ad uso economico mostrano variazioni tendenziali negative piu' contenute della media nazionale (-5,7%) nel Nord-Ovest (-2,2%) e nel Nord-Est (-3,5%), molto piu' alte della media al Centro (-11,4%) e nelle Isole (-10,4%).

Per quanto riguarda mutui e finanziamenti per l'acquisto la rilevazione Istat mostra che in linea con i primi sei mesi dell'anno, il periodo luglio-settembre presenta una variazione tendenziale del -1,5%, dunque ancora negativa, ma piu' contenuta. I valori negativi sono sensibilmente sopra la media nazionale nelle Isole (-10,9%) e al Sud (-5,9%) e le variazioni sono positive al Nord-est e al Centro. Nel III trimestre del 2013, i mutui, finanziamenti e altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare accesi nelle due ripartizioni del Nord (Nord-ovest 19.463 e Nord-est 15.396) coprono piu' della meta' delle convenzioni effettuate nel periodo di riferimento. Si riconfermano residuali le convenzioni rogate al Sud (7.428) e nelle Isole (3.466). did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech