domenica 26 febbraio | 23:43
pubblicato il 25/ago/2014 11:35

Immigrazione, Gozi: Frontex deve sostituire Mare Nostrum

Mediterraneo non sia cimitero della indifferenza europea (ASCA) - Rimini, 25 ago 2014 - L'Italia sulla immigrazione chiede coerenza all'Unione europea e un aumento dei fondi e delle capacita' operative di Frontex "che deve sostituire Mare Nostrum". Questa l'auspicio espresso dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri per le Politiche e gli affari europei, Sandro Gozi, a margine del meeting di Comunione e liberazione a Rimini. Gozi ha spiegato che l'Italia sta "lavorando intensamente perche' la risposta sia positiva e la Ue sia coerente con quanto e' stato detto al vertice di fine giugno in cui si e' chiaramente indicata l'assunzione di responsabilita' condivisa per far fronte all'immigrazione nel Mediterraneo". Per Gozi Mare Nostrum, tuttavia, "ha salvato 120mila vite umane, ha permesso l'arresto di oltre 500 scafisti e l'Italia da sola ha mostrato cosa dovrebbe fare la Ue tutta insieme". "Il Mediterraneo - ha concluso il sottosegretario - non puo' essere un cimitero dell'indifferenza e dell'egoismo dell'Unione europea, ma un luogo dove la Ue deve dimostrare che esiste".

Rbr/Pat/Ral

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech