domenica 22 gennaio | 17:17
pubblicato il 28/nov/2012 09:50

Ilva/Angeletti:E' una catastrofe,dimensioni cresceranno coi mesi

"Ripercussioni sulla credibilità del paese"

Ilva/Angeletti:E' una catastrofe,dimensioni cresceranno coi mesi

Roma, 28 nov. (askanews) - La chiusura dell'Ilva di Taranto sarebbe "una catastrofe dal punto di vista economico le cui dimensioni cresceranno con il passare di mesi, perchè prima verrà coinvolta l'industria siderurigica e poi pezzi significativi e decisivi del nostro manifatturiero". A lanciare l'allarme è stato il leader della Uil, Luigi Angeletti, a 'Radio Anch'io'. "Avrà ripercussioni dal punto di vista della credibilità del paese - ha aggiunto - sarà impossibile convincere qualcuno a investire in Italia. La cosa peggiore è che non avremo nè lavoro nè risanamento".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4