sabato 25 febbraio | 19:11
pubblicato il 28/nov/2012 09:50

Ilva/Angeletti:E' una catastrofe,dimensioni cresceranno coi mesi

"Ripercussioni sulla credibilità del paese"

Ilva/Angeletti:E' una catastrofe,dimensioni cresceranno coi mesi

Roma, 28 nov. (askanews) - La chiusura dell'Ilva di Taranto sarebbe "una catastrofe dal punto di vista economico le cui dimensioni cresceranno con il passare di mesi, perchè prima verrà coinvolta l'industria siderurigica e poi pezzi significativi e decisivi del nostro manifatturiero". A lanciare l'allarme è stato il leader della Uil, Luigi Angeletti, a 'Radio Anch'io'. "Avrà ripercussioni dal punto di vista della credibilità del paese - ha aggiunto - sarà impossibile convincere qualcuno a investire in Italia. La cosa peggiore è che non avremo nè lavoro nè risanamento".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech