mercoledì 18 gennaio | 01:25
pubblicato il 01/ott/2012 19:32

Ilva/ Squinzi: Se chiude Taranto sarà disastro per il paese

Mi auguro che prevalga buonsenso e si trovi una soluzione

Ilva/ Squinzi: Se chiude Taranto sarà disastro per il paese

Genova, 1 ott. (askanews) - "Se chiude l'Ilva di Taranto per il paese sarà un disastro". Lo ha affermato il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi durante il suo intervento all'assemblea di Confindustria Genova. Quello dell'Ilva "lo ritengo il caso più emblematico della difficoltà di fare impresa nel nostro paese" ha aggiunto Squinzi. "La famiglia Riva ha comprato un'attività in grandissima difficoltà, ha investito e dovrà investirci ancora ma è importante non perdere questo pezzo dell'industria manifatturiera. Parliamo di una perdita che incide per otto miliardi nella bilancia commerciale e potrebbe quindi portare a un peggioramento del Pil. Mi auguro - ha concluso il presidente di Confindustria - che prevalga il buonsenso e si trovi una soluzione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa