mercoledì 07 dicembre | 13:45
pubblicato il 01/ott/2012 19:32

Ilva/ Squinzi: Se chiude Taranto sarà disastro per il paese

Mi auguro che prevalga buonsenso e si trovi una soluzione

Ilva/ Squinzi: Se chiude Taranto sarà disastro per il paese

Genova, 1 ott. (askanews) - "Se chiude l'Ilva di Taranto per il paese sarà un disastro". Lo ha affermato il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi durante il suo intervento all'assemblea di Confindustria Genova. Quello dell'Ilva "lo ritengo il caso più emblematico della difficoltà di fare impresa nel nostro paese" ha aggiunto Squinzi. "La famiglia Riva ha comprato un'attività in grandissima difficoltà, ha investito e dovrà investirci ancora ma è importante non perdere questo pezzo dell'industria manifatturiera. Parliamo di una perdita che incide per otto miliardi nella bilancia commerciale e potrebbe quindi portare a un peggioramento del Pil. Mi auguro - ha concluso il presidente di Confindustria - che prevalga il buonsenso e si trovi una soluzione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: domani Cda dopo incontro Bce. Sale ipotesi intervento Stato
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
Banche, Dombrovskis: l'Italia è preparata se e quando servisse
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni