sabato 25 febbraio | 06:04
pubblicato il 01/ott/2012 19:32

Ilva/ Squinzi: Se chiude Taranto sarà disastro per il paese

Mi auguro che prevalga buonsenso e si trovi una soluzione

Ilva/ Squinzi: Se chiude Taranto sarà disastro per il paese

Genova, 1 ott. (askanews) - "Se chiude l'Ilva di Taranto per il paese sarà un disastro". Lo ha affermato il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi durante il suo intervento all'assemblea di Confindustria Genova. Quello dell'Ilva "lo ritengo il caso più emblematico della difficoltà di fare impresa nel nostro paese" ha aggiunto Squinzi. "La famiglia Riva ha comprato un'attività in grandissima difficoltà, ha investito e dovrà investirci ancora ma è importante non perdere questo pezzo dell'industria manifatturiera. Parliamo di una perdita che incide per otto miliardi nella bilancia commerciale e potrebbe quindi portare a un peggioramento del Pil. Mi auguro - ha concluso il presidente di Confindustria - che prevalga il buonsenso e si trovi una soluzione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech