martedì 17 gennaio | 12:46
pubblicato il 11/ott/2013 12:30

Ilva: Minambiente, online schema piano ambientale. Al via consultazione

(ASCA) - Roma, 11 ott - E' in rete da questa mattina sul sito del ministero dell'Ambiente (minambiente.it) lo schema di piano delle misure e delle attivita' di tutela ambientale predisposto dal comitato di tre esperti nominati dal ministro Orlando in relazione allo stabilimento Ilva di Taranto.

Entro trenta giorni da oggi, cosi' come previsto dalla legge, spiega il Dicastero, scatta un mese di tempo per la consultazione pubblica: le osservazioni allo schema di Piano dovranno essere inviate all'indirizzo di posta elettronica commissariostraordinario@gruppoilva.com. Nella mail andra' specificato come oggetto: Osservazioni a Piano ambientale Ilva.

I tre esperti, nominati lo scorso 14 luglio, sono Lucia Bisceglia, medico epidemiologo, dirigente dell'Arpa Puglia, Giuseppe Genon, docente di Ingegneria dell'ambiente al Politecnico di Torino eMarco Lupo, commissario all'Emergenza rifiuti della Regione siciliana e gia' dirigente del ministero dell'Ambiente. com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Fca
Fca, Delrio: richieste Germania? A Italia non si danno ordini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Auto, nel 2016 vendite in Europa +6,5% oltre i 15 milioni
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ciberfisica, al via sviluppo tecnologie per affidabilità sistemi
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate