giovedì 23 febbraio | 19:42
pubblicato il 23/ott/2014 13:53

Ilva, Landini: si perde tempo, serve un intervento pubblico

"Rischiamo di perdere pezzo decisivo nostro sistema industriale"

Ilva, Landini: si perde tempo, serve un intervento pubblico

Genova, (Askanews) - "La preoccupazione rispetto all'Ilva è che si sta perdendo tempo perché anche il finanziamento dato dalle banche sta andando verso la conclusione e prospettive di soluzioni non ce ne sono". Lo ha affermato il segretario della Fiom, Maurizio Landini, a margine del comitato direttivo dei metalmeccanici genovesi della Cgil.

"Se non c'è un intervento pubblico diretto anche transitorio per la gestione di quell'azienda, corriamo il rischio -ha sottolineato Landini- di perdere un pezzo decisivo del nostro sistema industriale".

"Bisogna in prospettiva -ha concluso il leader della Fiom- anche arrivare a cambiare la proprietà ma in questa fase diventa urgente e necessaria una seppur transitoria presenza pubblica per garantire che si sblocchino i soldi ancora bloccati, per far partire gli investimenti e per creare le condizioni di una vendita che sia fatta con serietà".

Gli articoli più letti
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech