lunedì 27 febbraio | 23:58
pubblicato il 22/mag/2013 16:01

Ilva: Gdf, da fratelli Riva danno a varie societa' del gruppo

(ASCA) - Milano, 22 mag - E' con un ''danno delle varie societa' del Gruppo industriale di riferimento'' che i fratelli Riva hanno accumulato all'estero una somma pari a 1 milardo e 200 milioni di euro nel corso del decennio 1996-2006. La precisazione arriva dalla Guardia di Finanza che ha diffuso una nota per comunicare l'esito dell'operazione 'Ritorno a casa' scattata oggi nei confronti di Adriano ed Emilio Riva, i due fratelli proprietari dell'Ilva di Taranto indagati dalla Procura di Milano per truffa aggravato ai danni dello Stato e traferimento fittizo di beni.

Le Fiamme Gialle chiariscono in particolare che il patrimonio accumulato dai fratelli Riva e custodito in 8 trust con sede alle isole Yersey nel Canale della Manica e' il ''provento di molteplici delitti di appropriazione indebita aggravata in danno delle varie societa' del Gruppo industriale di riferimento, frode fiscale, infedelta' patrimoniale e false comunicazioni sociali''.

com-fcz/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech