giovedì 19 gennaio | 13:03
pubblicato il 16/mag/2013 13:51

Ilva: De Vincenti, valutiamo richiesta di concedere piu' tempo

(ASCA) - Bruxelles, 16 mag - Il governo sta considerando l'ipotesi di concedere piu' tempo all'Ilva di Taranto per rispondere a tutti gli adempimenti imposti all'azienda. Lo afferma il sottosegretario allo Sviluppo economico, Claudio De Vincenti, al termine dell'incontro con il commissario europeo per l'Industria, Antonio Tajani, oggi a Bruxelles.

Delle 94 prescrizioni date a Ilva, sembra che 35 ancora non siano ancora state osservate, e i termini sarebbero gia' scaduti. ''L'Ilva aveva chiesto una riconsiderazione delle tempistiche per questi interventi, e la stiamo valutando'', spiega De Vincenti. Il governo ragiona sulla possibilita' di concedere piu' tempo al polo industriale di Taranto ''perche' pensiamo che ci siano alcuni interventi di grande rilievo nella riorganizzazione della produzione dell'Ilva che debbano fruire dei tempi giusti perche' diano risultati'', spiega De Vincenti.

bne/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Valute
Effetto Trump sul dollaro, vicino ai minimi di due mesi con yen
Netflix
Netflix, record di abbonati nel 4 trimestre, anche fuori dagli Usa
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio, Vega si prepara al primo lancio dell'anno con Sentinel-2B
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina