sabato 10 dicembre | 23:56
pubblicato il 19/feb/2013 12:00

Ilva/ Chiesta cassa integrazione per 6.500 operai per 2 anni

Subito per 4.444 operai. Investimenti per 2,2 mld

Ilva/ Chiesta cassa integrazione per 6.500 operai per 2 anni

Taranto, 19 feb. (askanews) - L'Ilva ha inviato ai sindacati dei metalmeccanici un piano di ristrutturazione aziendale che prevede la richiesta di cassa integrazione guadagni straordinaria per 24 mesi fino ad un massimo di 6.500 operai. Gli investimenti del siderurgico per l'adeguamento degli impianti alle prescrizioni dell'Autorizzazione integrata ambientale sono di circa due miliardi e mezzo di euro. La cassa integrazione dovrebbe iniziare il 3 marzo e durare 24 mesi. Nella prima fase riguarderà 4.444 addetti ma nel secondo semestre 2014, con la chiusura dell'altoforno 5 (il più grande d'Europa) arriverebbe a 6.417. Con i lavori di adeguamento degli impianti e la chiusura temporanea degli altiforni a rotazione, l'Ilva di Taranto produrrebbe circa un terzo, passando dal regime di 30 mila tonnellate di acciaio al giorno (attualmente è circa 18 mila), a dieci mila. "Se da un lato è una buona notizia - commenta il segretario nazionale della Uilm Rocco Palombella - perché ci conferma l'intenzione dell'azienda di restare a Taranto ed investire sul futuro della fabbrica, dall'altro sono numeri da brivido che ovviamente puntiamo a ridurre in sede di trattativa. Di positivo c'è che non sono previsti esuberi, almeno secondo quanto dichiara l'azienda ma saranno due anni di lacrime e sangue. Chiederemo al governo di individuare tutti gli strumenti per evitare di far gravare solo su una parte dei lavoratori il peso di questi 24 durissimi mesi, ad esempio con contratti di solidarietà, cassa integrazione a rotazione e la riduzione del numero di cassa integrati".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina