martedì 21 febbraio | 18:02
pubblicato il 23/gen/2013 19:51

Ilva: Cgil e Fiom, grande preoccupazione. Difendere occupazione

(ASCA) - Roma, 23 gen - La Cgil e la Fiom Cgil esprimono ''grande preoccupazione per la situazione che si e' venuta a determinare nello stabilimento Ilva di Taranto in queste ultime ore''. E' quanto affermano in una nota il segretario confederale della Cgil, Elena Lattuada, e il segretario nazionale della Fiom, Rosario Rappa, al termine dell'incontro a Taranto sullo stabilimento siderurgico.

Per i due dirigenti sindacali ''la difesa dell'occupazione, della produzione e dello stabilimento e' la condizione fondamentale per avviare il processo di bonifica e di risanamento del territorio tarantino, tutelando la salute dei cittadini e dei lavoratori''. Accanto a cio', aggiungono Lattuada e Rappa, ''ribadiamo l'assoluta necessita' degli investimenti da parte dell'impresa, anche con forme di intervento pubblico, che sono la condizione indispensabile per garantire non solo il futuro dell'occupazione, diretta ed indiretta, cosi' come per l'applicazione delle norme legislative a difesa della salute e dell'ambiente, evitando forzature che in queste ore potrebbero determinare una forte tensione sociale''.

Su queste basi la Cgil e la Fiom hanno ''invitato il governo a proseguire e mantenere alto il livello di attenzione sulla situazione, a ricercare tutte le forme di collaborazione istituzionale, compresa la magistratura, per individuare le migliori soluzioni e, infine, a garantire tutta la strumentazione, anche con misure straordinarie, per sostenere reddito e lavoro all'insieme dei lavoratori, a partire da quelli che operano nell'indotto''. Infine, concludono Lattuada e Rappa, ''salutando con favore l'insediamento del garante e del commissario, ''auspichiamo, ed abbiamo gia' dichiarato la nostra disponibilita', il massimo della collaborazione per l'avvio dei lavori di bonifica del territorio e nel controllo costante dell'applicazione di quanto previsto dall'Aia''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia