domenica 22 gennaio | 21:59
pubblicato il 25/set/2014 14:55

Ilva, Angeletti: non serve acquirente qualsiasi ma imprenditore

Garantire funzionamento dello stabilimento di Taranto (ASCA) - Roma, 25 set 2014 - Per l'Ilva "la questione fondamentale non e' trovare un acquirente qualsiasi, ma un imprenditore che garantisca il funzionamento dello stabilimento di Taranto".

Questo l'appello lanciato dal segretario generale della Uil, Luigi Angeletti che sottolinea come "occorre che quel sito torni a produrre almeno dieci milioni di tonnellate di acciaio, poiche' questa e' la quantita' necessaria a garantire non solo la piena occupazione dell'insediamento pugliese, ma anche il futuro dell'insieme dell'industria italiana". "Queste sono le condizioni da rispettare per giudicare positivamente l'eventuale esito della vicenda" conclude il numero uno della Uil.

Red/Rbr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4