lunedì 05 dicembre | 15:25
pubblicato il 25/set/2014 14:55

Ilva, Angeletti: non serve acquirente qualsiasi ma imprenditore

Garantire funzionamento dello stabilimento di Taranto (ASCA) - Roma, 25 set 2014 - Per l'Ilva "la questione fondamentale non e' trovare un acquirente qualsiasi, ma un imprenditore che garantisca il funzionamento dello stabilimento di Taranto".

Questo l'appello lanciato dal segretario generale della Uil, Luigi Angeletti che sottolinea come "occorre che quel sito torni a produrre almeno dieci milioni di tonnellate di acciaio, poiche' questa e' la quantita' necessaria a garantire non solo la piena occupazione dell'insediamento pugliese, ma anche il futuro dell'insieme dell'industria italiana". "Queste sono le condizioni da rispettare per giudicare positivamente l'eventuale esito della vicenda" conclude il numero uno della Uil.

Red/Rbr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari