martedì 24 gennaio | 13:11
pubblicato il 15/apr/2014 11:26

Il Pil italiano cresce, ma in 5 anni persi un milione di posti

Istat: nel primo trimestre 2014 crescita allo 0,2%

Il Pil italiano cresce, ma in 5 anni persi un milione di posti

Milano (askanews) - Il segno più per la crescita italiana è tornato e anche nel 2014 il nostro Pil dovrebbe muoversi con "ritmi moderatamente positivi". In base a quanto riferito dal presidente dell'Istat, nel primo trimestre di quest'anno si stima una crescita dello 0,2% rispetto allo stesso periodo del 2013, livelli che, secondo l'Istituto, dovrebbero restare costanti anche per il resto dell'anno.Resta però drammatica la situazione occupazionale, e i numeri parlano di una perdita di posti di lavoro tra il 2008 e il 2013 che sfiora il milione, pari al 4,2%. Forti gli squilibri regionali: al Sud gli occupati sono calati del 9%, al Nord del 2,4%. Dal 2007, inoltre, l'Istat sottolinea anche il forte calo del potere d'acquisto delle famiglie, che si è ridotto del 10,4%.

Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Lavoro
Confindustria: dal 2014 occupazione cresce ma si ferma a metà 2016
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: strategia Ue premessa solido sviluppo attività
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4