martedì 21 febbraio | 20:10
pubblicato il 11/apr/2015 11:34

Il governo approva il Def: tesoretto da 1,6 miliardi

Renzi: nessun problema con le Regioni

Il governo approva il Def: tesoretto da 1,6 miliardi

Roma (askanews) - Il Consiglio dei ministri ha approvato il Def, il Piano nazionale delle riforme e l'allegato Infrastrutture che definisce le linee guide della politica economica del Paese per i prossimi tre anni. Nel documento vengono confermate le cifre trapelate nelle ore precedenti, compreso il margine sul deficit dello 0,1%, che si traduce in un bonus di circa 1,6 miliardi da investire. Quello che ancora non è chiaro è come il governo intenda usare i soldi. "Decideremo se e come farlo nelle prossime settimane", ha detto il premier per poi tornare sul tema tasse. "Non ci sono tasse nuove anzi è finito il tempo delle tasse da aumentare, i sacrifici li faccia qualche politico o qualche amministratore".

Niente tagli a Comuni e Regioni, ha detto Renzi, con gli enti locali "non c'è nessun problema", ma anche loro dovranno fare la loro parte "Non è normale ci siano Regioni con sette province e 22 aziende sanitarie" ha concluso il premier.

Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia