venerdì 24 febbraio | 21:34
pubblicato il 17/lug/2014 16:39

Ideal Standard: appello della diocesi. Intanto operai in cooperativa

(ASCA) - Pordenone, 17 lug 2014 - Scende in campo la diocesi di Concordia-Pordenone per sollecitare una svolta per l'Ideal Standard. Domani si costituira' la cooperativa, inizialmente tra 18 lavoratori, per rilevare la gestione della fabbrica di Orcenico, 399 dipendenti. La diocesi, attraverso la Caritas, fa appello ''alla comunita', ai suoi responsabili-servitori, a tutti le persone di buona volonta', perche' mettano a disposizione strumenti e competenze per tutelare e sostenere la fatica di lavoratori e famiglie: abbiamo tanto bisogno di iniziativa, intraprendenza, corresponsabilita', a tutti i livelli''. Secondo la Diocesi, ''la difficile vertenza che i lavoratori di Ideal Standard stanno vivendo ha sempre piu' un carattere simbolico di una crisi che continua ad interessare l'intera comunita' provinciale. E' necessario - lo ripetiamo ancora - unire tutte le forze, per dare futuro a una terra, alle famiglie, ai lavoratori''.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Mediaset
Mediaset, Vivendi: esposto infondato dei Berlusconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech