martedì 21 febbraio | 22:54
pubblicato il 15/mag/2014 17:34

Ideal Standard: accordo per far nascere ad Orcenico nuova azienda

(ASCA) - Pordenone, 15 mag 2014 - ''E' con soddisfazione che annunciamo la firma di un verbale di riunione in occasione dell'incontro odierno presso la sede di Unindustria a Pordenone.

Questo accordo formalizza gli esiti di un confronto avviato sulla base di una proposta fatta dall'azienda per favorire la nascita di una nuova realta' industriale nel sito produttivo attualmente di proprieta' di Ideal Standard ad Orcenico''. Lo dichiara Ideal Standard, in una nota a commento dell'intesa raggiunta a Pordenone con i sindacati, in sede di Confindustria.

''In linea con i comportamenti, il senso di responsabilita' mostrato e le discussioni avute in oltre dieci mesi, l'azienda ha quindi sottoscritto un verbale con l'obiettivo di mettere in condizione i nuovi soggetti imprenditoriali di poter sviluppare in piena autonomia il proprio progetto industriale attraverso l'adozione di strumenti di solidarieta' sociale temporanei in grado di garantire tempo per le prime fasi di start-up. Nel dettaglio - spiega la nota del gruppo -, la proposta prevede la chiusura della procedura di mobilita' attraverso la firma da parte di tutti i soggetti coinvolti e responsabili di un accordo che includa da un lato la richiesta da parte di Ideal Standard di accesso alla Cassa Integrazione coerente con il calendario produttivo gia' concordato con le rappresentanze sindacali fino alla fine dell'anno esclusivamente per i dipendenti dello stabilimento di Orcenico (i dipendenti di Trichiana e Roccasecca non sono coinvolti) e dall'altro la possibilita' per i lavoratori di aderire alla nascente iniziativa imprenditoriale''.

Ideal Standard sottolinea che questa proposta e' stata formulata tenendo conto della difficile situazione del mercato italiano, che presenta volumi produttivi in calo da 6 anni e della volonta' di salvaguardare il futuro degli stabilimenti di Trichiana e Roccasecca, da una parte attraverso la riallocazione degli interi volumi produttivi italiani in questi due stabilimenti, e dall'altra riuscendo a preservare un equilibrio finanziario.

red-fdm/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia