venerdì 09 dicembre | 20:48
pubblicato il 10/dic/2015 11:51

Iata prevede raddoppio utili compagnie aeree a 33 mld nel 2015

In volata grazie a crollo prezzi carburanti

Iata preve raddoppio utili compagniee aere a 33 mld nel 2015

Roma, 10 dic. (askanews) - Il crollo del petrolio e dei prezzi dei carburanti sta facendo raddoppiare gli utili delle compagnie aere. L'associazione internazionale che le raggruppa, la Iata, ha infatti pronosticato che complessivamente il 2015 si chiuderà con utili per 33 miliardi di dollari del settore, a fronte dei 17,3 miliardi realizzati lo scorso anno che avevano già rappresentato un record.

Si tratterebbe di un incremento del 90 per cento e la stima è stata rivista al rialzo rispetto ai 29,3 miliardi indicati nel giugno scorso.

L'involata peraltro è destinata a proseguire, perché sul 2016 la Iata prevede utili delle compagnie aeree a 36,3 miliardi di euro. Montagne di profitti che tuttavia seguono anni di bilanci in perdita. E l'associazione avverte che comunque i margini di redditività restano limitati, al 4,6 per cento del fatturato in media nel comparto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Natale
Coldiretti: alberi di Natale in 9 case su 10
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina