lunedì 23 gennaio | 10:20
pubblicato il 30/ott/2012 13:57

I dubbi dei commercialisti sull'organo monocratico delle srl

Società di capitali, la riforma dei controlli "non semplifica"

I dubbi dei commercialisti sull'organo monocratico delle srl

Milano (askanews) - Una riforma che lascia molti dubbi. L'istituzione dell'organo monocratico per i controlli nelle società di capitali, nata con l'intento di semplificare, non convince i professionisti, che ne hanno discusso in un convegno organizzato dall'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano, presieduto da Alessandro Solidoro. "L'obiettivo - ci ha spiegato presentando il 13esimo Forum della Scuola di alta formazione Luigi Martino - è fare il punto su questo sistema dei controlli che, certamente ispirato per le società a responsabilità limitata a meccanismi di maggiore flessibilità, forse però inficia e limita i controlli nell'interesse globale del sistema".La semplificazione, secondo l'Ordine milanese, è più che altro apparente, come spiega Daniele Bernardi, presidente della Commissione controllo societario dell'Odcec. "A nostro avviso - ci ha detto - la riforma non è affatto semplificatrice, è una riforma che ha complicato le attività dei professionisti, ma anche delle imprese, in quanto non è di facile lettura".Lorenzo Pozza dell'università Bocconi, si concentra invece sul tema dell'unificazione di organismo di vigilanza e organi di controllo. "Sicuramente - ha spiegato il docente - la riunificazione di questi due tipi di controlli determina una serie di problematicità in tema di conflitto di interessi o di vigilanza stessa. Questa riunificazione ha forse più senso paradossalmente per le imprese di grandi dimensioni".E anche in temi di risparmi, le opinioni che arrivano da Milano sono quanto meno dubbiose. "Questa riforma - ha aggiunto Bernardi - non va a colpire quello che è uno degli scopi della semplificazione, cioè il risparmio dei costi delle imprese"."Non vorremmo - ha concluso Solidoro - che in un'ottica di risparmio, vero o presunto, si buttasse via un'esperienza che ci ha reso un'eccellenza".

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4