lunedì 16 gennaio | 12:27
pubblicato il 06/ott/2014 20:34

HP: ufficiale lo split in due società, esuberi salgono a 55mila

Si tratterà di distribuzione titoli a azionisti

HP: ufficiale lo split in due società, esuberi salgono a 55mila

New York, (askanews) - Separare per cercare il rilancio. Dopo le indiscrezioni del fine settimana, è arrivata la conferma della società. Hewlett-Packard si dividerà in due, separando la divisione che si occupa di stampanti e personal computer da quella che segue hardware e servizi, nel tentativo di migliorare le proprie sorti.

L'operazione sarà effettuata tramite una distribuzione esentasse di titoli agli azionisti alla fine dell'anno fiscale 2015. Secondo i piani, entrambe le nuove società saranno quotate e avranno un giro d'affari annuale stimato di oltre 50 miliardi di dollari.

La società ha anche annunciato che i licenziamenti saranno 5.000 in più di quanto inizialmente previsto, per un totale di 55.000 persone. HP aveva in precedenza ipotizzato 50.000 licenziamenti, circa 36.000 già effettuati nell'ambito del piano di ristrutturazione.

(immagini AFP)

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Calenda: no a nuova rinazionalizzazione
Brexit
Brexit, Trump: altri Paesi lasceranno l'Ue, colpa crisi migranti
Usa-Germania
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Immigrati
Trump: "errore catastrofico" di Merkel con accoglienza migranti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche