martedì 06 dicembre | 15:40
pubblicato il 09/set/2014 11:36

Hera, Tommasi: bene aggregazioni, nessun problema da A2A-Iren

Prosegue programma di acquisizioni (ASCA) - Milano, 9 set 2014 - Hera considera favorevolmente l'ipotesi di un piano di aggregazioni nel settore delle utilities e non si sentirebbe minacciata da una eventuale fusione tra A2A e Iren. Lo ha affermato il presidente di Hera, Tomaso Tommasi di Vignano, intervenuto all'Italian Infrastructure Day 2014.

Intanto, prosegue il processo di acqusizioni da parte di Hera.

Tommasi ha spiegato che il gruppo non ha "mai smesso di farle".

Secondo il manager, il problema delle utilities italiane "e' l'eccessiva frammentazione". Quindi, "ben venga se il governo cerca di ridurla" attraverso un programma di aggregazioni.

Quanto, infine, a una eventuale fusione tra A2A e Iren, Tommasi ha risposto: "Non ci crea nessun problema".

Bos/Ral

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Fs
Fs: venerdì treni regolari, revocato sciopero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: Germania mercato maturo e complesso
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni