giovedì 19 gennaio | 02:02
pubblicato il 15/mag/2013 13:01

Hera: nel 1* trim ricavi e redditivita' in crescita (1 update)

(ASCA) - Roma, 15 mag - Risultati in crescita per Hera nel primo trimestre dell'anno oltre all'effetto del consolidamento di AcegasAps. L'utile netto adjusted si attesta a 86,7 milioni segnando una progressione del 24,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno mentre l'utile netto del periodo ammonta a 160,5 milioni con un +130% sull'analogo trimestre 2012 a fronte di ricavi a 1,45 miliardi con un miglioramento del 5,6% mentre l'ebitda sale del 25,3% a oltre 281 milioni. ''I risultati di questo primo trimestre rappresentano una solida conferma delle attese contenute nel piano industriale comunicato lo scorso ottobre'', afferma Tomaso Tommasi di Vignano, presidente Hera. ''Sono infatti la dimostrazione che l'aggregazione di AcegasAps, da cui dipende circa la meta' della crescita prospettica al 2016, progredisce nella giusta direzione, anche grazie all'intensa attivita' dei gruppi di lavoro congiunti che stanno operando per concretizzare le sinergie individuate. Ritengo inoltre molto significativa la forza commerciale espressa dal Gruppo sui mercati liberalizzati, che ha consentito di bilanciare il calo dei consumi e della produzione industriale, con l'acquisizione di nuovi clienti e il miglioramento delle marginalita'''. ''Questa trimestrale conferma la continua crescita del Gruppo, anche al netto dell'aggregazione con AcegasAps, in tutte le aree di attivita', sia regolamentate che a libero mercato. L'andamento della Posizione Finanziaria Netta, in diminuzione rispetto alla fine del 2012, conferma l'attenzione del Gruppo a mantenere un forte presidio sugli indicatori di credito'', afferma Maurizio Chiarini, amministratore delegato Hera. ''Di particolare importanza anche l'avvio di un importante percorso di recupero di efficienza che il Gruppo ha intrapreso grazie all'entrata a regime, nel primo trimestre dell'anno, del nuovo assetto organizzativo della Direzione Generale Operations, che portera' importanti miglioramenti sui livelli di efficacia ed efficienza delle filiere di servizio''.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina