lunedì 23 gennaio | 08:28
pubblicato il 04/mar/2013 10:22

Gruppo Trevi: a controllata Drillmec fornitura 6 impianti petroliferi

(ASCA) - Roma, 4 mar - Drillmec, societa' del Gruppo TREVI specializzata nella realizzazione di impianti per la perforazione petrolifera e pozzi d'acqua, si e' aggiudicata la fornitura di sei nuovi impianti petroliferi onshore del valore di circa 140 milioni di USD da SnamProgetti Arabia Saudita societa' di Saipem e da IDC Iraq Drilling Company. Drillmec, per SnamProgetti Arabia, - si legge in una nota - realizzera' tre impianti onshore di nuova concezione che saranno prodotti e testati presso lo stabilimento di Drillmec S.p.A. a Piacenza, per essere successivamente trasferiti ed installati nella regione di Dammam in Arabia Saudita. Il contratto prevede la consegna degli impianti in soluzione ''full package'', comprensivi quindi di tutti gli accessori per il drilling. La societa' si occupera' inoltre dei servizi di rig up, della manutenzione dei singoli impianti e dell'assistenza tecnica dedicata. La tecnologia Drillmec verra' utilizzata a Dammam (Arabia Saudita) che e' una delle regioni piu' ricche di idrocarburi al mondo. Gli impianti full package da 2,000 HP, completi di accessori per le perforazioni di pozzi petroliferi a condotta verticale ed orizzontale, verranno realizzati seguendo le specifiche tecniche e progettuali suggerite dal cliente.

Nello specifico si trattera' di impianti di tipo convenzionale particolarmente indicati per le perforazioni ad oltre 6,500 metri. Per IDC Iraq Drilling Company la societa' fornira' tre impianti per la perforazione petrolifera. Tale fornitura rientra nel piano strategico avviato, nel corso del 2008, dal Governo Iracheno per incrementare le attivita' estrattive di greggio e gas al fine di rilanciare l'economia del Paese.

Drillmec realizzera' e sviluppera' impianti di tipo convenzionale dotati delle migliori soluzioni necessarie per l'estrazione e l'utilizzazione dei giacimenti onshore.

I ricchi giacimenti di idrocarburi e le caratteristiche geologiche del terreno prevedono perforazioni tra 3,500 - 6,500 metri di profondita'. I rigs forniti saranno personalizzati e con potenza tale da garantire la resa maggiore alle piu' alte profondita'. red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4