mercoledì 25 gennaio | 00:59
pubblicato il 24/ott/2013 18:35

Greenpeace: Scaroni, in Russia non e' stata pirateria

(ASCA) - Firenze, 24 ott - ''Non so dire che cosa sia successo, sicuramente non era pirateria''. Lo ha detto Paolo Scaroni, Ad di Eni, a proposito degli attivisti di Greenpeace arrestati in Russia per un'azione su una piattaforma.

''Se fosse vero - ha detto a margine dell'assemblea dell'Anci - che c'era gente che si arrampicava sulle piattaforme non la considero una buona idea se non altro per ragioni di sicurezza, ma di qui a dire che e' un atto di pirateria c'e' una certa differenza che i magistrati russi hanno subito riconosciuto''.

afe/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Generali
Generali, il mercato scommette sulla scalata di Intesa Sanpaolo
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4