lunedì 27 febbraio | 07:40
pubblicato il 05/mag/2015 11:21

Grecia, Ue taglia Pil 2015 a +0,5% e debito 2016 sfonda 180% Pil

Incertezza politica e tensioni mercato frenano ripresa

Grecia, Ue taglia Pil 2015 a +0,5% e debito 2016 sfonda 180% Pil

Roma, 5 mag. (askanews) - La commissione europea ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita economica della Grecia quest'anno, avvertendo che l'incertezza politica che grava sul paese dal dicembre scorso (quando Syriza ha vinto le elezioni), assieme all'inasprimento delle condizioni finanziarie - legato ai dubbi sul completamento del suo programma di correzione - stanno frenando la ripresa.

Ora sul 2015 l'esecutivo comunitario prevede una crescita del Pil greco limitata allo 0,5 per cento, mentre nel 2016 si dovrebbe registrare una ripresa ben più solida, con un più 2,9 per cento.

Nel frattempo i conti pubblici restano un capitolo problematico, con il debito pubblico greco che segnerà un record quest'anno superando la soglia del 180 per cento del Pil (180,2%). Nel 2016 comunque dovrebbe mostrare una riduzione al 173,5 per cento. Secondo l'Ue la Grecia dovrebbe riuscire a ridurre il deficit di bilancio al 2,1 per cento del Pil quest'anno, dal 3,5 per cento del 2014. Nel 2016 dovrebbe risultare quasi invariato al 2,2 per cento del Pil.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech