lunedì 27 febbraio | 17:52
pubblicato il 01/ago/2013 17:30

Grecia: taglio del 10% per l'Iva nei ristoranti

(ASCA) - Atene, 1 ago - Il governo greco ha introdotto un importante taglio dell'Iva per i ristoranti, nel tentativo di attirare i clienti dopo tre anni di calo della domanda.

La tassa per il settore della ristorazione viene ridotta al 13 per cento dal 23 per cento attuale, invertendo il ciclo di incrementi che la Grecia e' stata costretta ad adottare, nel 2010, come parte di una serie di misure di austerita' richieste da Fmi e Ue in cambio di un pacchetto di aiuti.

Le autorita' greche sperano che la mossa incoraggi le imprese a pagare le tasse, dopo che la polizia finanziaria ha rilevato che quasi la meta' del milione di alberghi, ristoranti e spiagge ispezionati in un solo mese l'anno scorso sono stati trovati colpevoli di evasione fiscale.

Il taglio nel livello dell'Iva avra' effetto sino al 31 dicembre 2013 e il primo ministro Antonis Samaras ha avvertito che potrebbe tornare a livelli piu' elevati se l'evasione fiscale continuera'.

(fonte Afp).

sat/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech