venerdì 24 febbraio | 16:33
pubblicato il 15/giu/2015 16:15

Grecia, Draghi: non possiamo prevedere conseguenze di non accordo

Ma ci sono glio strumenti per affrontare al meglio i problemi

Grecia, Draghi: non possiamo prevedere conseguenze di non accordo

Roma, 15 giu. (askanews) - Eurolandia oggi dispone degli strumenti "per affrontare al meglio" l'ipotesi di un non accordo sulla Grecia. Tuttavia "entreremmo in acque inesplorate - ha affermato il presidente della Bce Mario Draghi, durante una audizione al Parlamento europeo - e certamente non possiamo prevedere o immaginare oggi quali sarebbero le conseguenze sul medio e lungo termine".

Ad ogni modo "è piuttosto chiaro che quello che accade dimostra che l'area euro è una costrizione da completare e che se vogliamo gestire le conseguenze di eventi non previsti dovremo fare un balzo quantico nel nostro processo di integrazione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech