venerdì 24 febbraio | 02:38
pubblicato il 24/apr/2015 12:49

Grecia, Draghi: finanziamenti aperti finché banche sono solventi

E fino a quando avranno titoli da dare in garanzia

Grecia, Draghi: finanziamenti aperti finché banche sono solventi

Roma, 24 apr. (askanews) - Il canale di finanziamento di emergenza della Bce a favore della banche della Grecia, l'Ela resterà aperto "fin quando le banche greche saranno solventi e avranno titoli collaterali" da dare in garanzia. Lo ha ribadito il presidente della Bce Mario Draghi, durante la conferenza stampa nel corso dell'Eurogruppo. Draghi ha anche avvertito che vengono tenuti sotto controllo i continui deflussi dai depositi delle banche e le tensioni sui titoli di Stato greci, che implicano indebolimenti delle garanzie che le banche greche offrono in cambio dei rifinanziamenti della Bce.

"Il tempo sta scadendo e la velocità è essenziale", ha aggiunto Draghi secondo cui bisogna fare progressi su tre fronti: il metodo, che dia fiducia, le ulteriori misure di risanamento dei conti pubblici e le riforme.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech