sabato 21 gennaio | 18:46
pubblicato il 16/gen/2013 15:23

Grandi opere: Airaudo, responsabilita' civile per chi spreca risorse

(ASCA) - Torino, 16 gen - Una responsabilita' civile per i progettisti di opere pubbliche di cui si accerti l'inutilita'. E' quanto ha proposto Giorgio Airaudo ex segretario Fiom e oggi candidato nelle liste Sel in una manifestazione per la presentazione dei candidati del partito a Torino. ''Mi piacerebbe esplorare nel parlamento italiano - ha detto Airaudo - la possibilita' di costruire sulle grandi opere che mobilitano ingenti risorse la responsabilita' civile di chi decide, facendo previsioni che non si realizzano. Chi ha speso male i soldi pubblici ne deve rispondere''. ''Se i sismologi hanno una responsabilita' rispetto a un evento molto meno prevedibile come un terremoto - ha osservato l'ex sindacalista - qualcuno puo' essere chiamato a rispondere per aver calcolato male le necessita' di trasporto delle merci e quindi i consulenti pagati profumatamente devono anche sapere che possono rispondere con il loro patrimonio quando firmano ipotesi di progetto''.

eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4