martedì 17 gennaio | 12:12
pubblicato il 12/mar/2014 20:55

Governo: Sangalli, bene sostegno famiglie. Errore escludere partite Iva

Governo: Sangalli, bene sostegno famiglie. Errore escludere partite Iva

(ASCA) - Roma, 12 mar 2014 - ''Il sostegno alle famiglie con i redditi piu' bassi, stremate dalla crisi, e i primi segnali concreti sullo snellimento della burocrazia, vanno certamente nella giusta direzione. Tuttavia rimane un errore l'esclusione dai benefici sull'Irpef di tante partite Iva e lavoratori autonomi, che in questi anni hanno dovuto fronteggiare la crisi piu' dura e profonda dal dopoguerra ad oggi'': cosi' il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, sul Consiglio dei Ministri di questo pomeriggio.

''In attesa di verificare nel dettaglio le altre misure, in particolare sul lavoro e sui debiti della PA, si sottolinea - precisa Sangalli - la necessita' di mantenere aperto il dialogo con le parti sociali per fare in modo che i provvedimenti previsti corrispondano effettivamente alle esigenze di gestione delle imprese del terziario di mercato''.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Fca
Fca, Delrio: richieste Germania? A Italia non si danno ordini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ciberfisica, al via sviluppo tecnologie per affidabilità sistemi
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate