domenica 22 gennaio | 11:25
pubblicato il 15/mar/2013 18:44

Governo: Ghizzoni (Unicredit), troppa incertezza, o spiragli o voto

(ASCA) - Milano, 15 mar - Il 2013 si preannuncia un ''anno complicato'' per l'intera economia italiana, soprattutto a causa della ''grande incertezza politica'' che si e' aperta dopo il voto del 24 e 25 febbraio. Lo ha sottolineato l'amministratore delegato di Unicredit, Federico Ghizzoni, nella conferenza stampa di presentazione dei risultati del 2012.

Secondo il top manager, dopo le misure messe in campo dal governo tecnico guidato da Mario Monti ''c'erano le condizioni per ripartire'', ma con l'ultima tornata elettorale ''l'incertezza politica che si e' creata in questo momento non consente di fare pianificazioni''. Non resta dunque che attendere: ''Nelle prossime settimane - ha detto ancora Ghizzoni - si capira' se ci sono spiragli, altrimenti si tornera' alle elezioni''.

fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4