venerdì 09 dicembre | 03:25
pubblicato il 10/set/2011 18:13

Governo/ Da Marcegaglia nuovo ultimatum e Il Giornale l'attacca

Il conte Marzotto al Cavaliere: Caro Silvio non ti voto più

Governo/ Da Marcegaglia nuovo ultimatum e Il Giornale l'attacca

Milano, 10 set. (askanews) - In meno di una settimana Confindustria lancia un ultimatum al Governo e a muso duro boccia l'esecutivo. Lo ha fatto domenica scorsa il leader di viale dell'Astronomia, Emma Marcegaglia, al Forum Ambrosetti di Cernobbio - dove tra gli imprenditori partecipanti già serpeggiava un certo disappunto per la mancata gestione della crisi da parte del Governo - e lo ha ribadito ieri, alla festa dell'Udc a Chianciano. "Siccome siamo in una situazione molto difficile, abbiamo un problema di credibilità, lo spread è di nuovo pre manovra, o il governo dimostra molto velocemente di essere in grado di fare questa grande operazione - ha detto il numero uno di Confindustria - oppure penso che dovrebbe trarne le conseguenze perché il paese rischia molto, non possiamo rimanere in una situazione di incertezza come questa". E all'indomani dell'affondo della Marcegaglia è arrivato puntuale, senza mezzi termini, l'attacco del Giornale, quotidiano della famiglia Berlusconi. "La Marcegaglia ha reso la Confindustria una sbiadita copia del peggiore sindacato,una lobby di potere, i cui vertici pensano più al loro futuro politico che all'interesse dei propri associati", ha scritto oggi in un editoriale il direttore Alessandro Sallusti. "Che tristezza. E' riuscita persino a farci rimpiangere il suo predecessore Luca Cordero di Montezemolo. Tra poche settimane le toccherà tornare in azienda, chiudendo la sua pessima esperienza in Confindustria". Un benservito al Governo, quella della Marcegaglia, cui ha fatto seguito il monito di un banchiere del calibro di Corrado Passera, Ceo di Intesa Sanpaolo, che, sempre da Chianciano ieri ha detto: "All'Italia serve un piano per la crescita, o il governo Berlusconi lo mette in atto o meglio cambiare". E se non stupisce l'affondo di Carlo De Benedetti ("Se un medico non cura i malati vada a casa, lo stesso faccia un governo che non governa, specialmente in una situazione come questa", ha detto oggi a margine di un convegno a Palermo), a sorprendere è la lettera che il conte Giannino Marzotto, da sempre aperto sostenitore di Silvio Berlusconi e di Forza Italia, ha scritto direttamente al premier per esternare tutta la propria delusione. "Alla notizia di reiterati rapporti con personaggi che era meglio neppur aver mai incontrato mi sovviene un vecchio detto: 'Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei' - scrive l'83enne imprenditore veneto, come ha riportato oggi Il Corriere della Sera - Per me è troppo: se possibile continuerò a votare l'organizzazione che Lei ha guidato, ma non riuscirò mai più a dare il mio numericamente umile consenso alla Sua Persona. Anzi, e proprio per la stima che avevo provato per Lei, le suggerisco di togliersi dall'attenzione della pubblica opinione". Gli industriali stanno abbandonando il Cavaliere? "E' ancora presto per dirlo, certo oggi il Governo è arrivato al suo punto più basso e quando anche il premier delegittima il suo ministro dell'Economia vuol dire che il governo non può avere nessuna credibilità", spiega a TMNews l'economista Giulio Sapelli, secondo cui la manovra è del tutto "inadeguata" per favorire la crescita. "Gli imprenditori italiani, che hanno votato largamente per Berlusconi, sono ormai pentiti e delusi dall'azione di un governo che ha fatto poco o niente per l'industria", afferma l'economista Giacomo Vaciago, che parlando a TMNews si dice non stupito dall'affondo di Confindustria. "Il 6 maggio a Bergamo, agli Stati Generali di Confindustria, gli imprenditori hanno ricevuto un libro, 'Costruire il futuro', curato dal direttore del Centro Studi Luca Paolazzi e chi ha avuto la pazienza di leggere quel malloppo avrà avuto modo di leggere che c'è scritto che un governo peggio di quello attuale l'Italia non l'ha mai avuto, che la performance del nostro Paese in questi tre anni non è mai stata così cattiva".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni