sabato 03 dicembre | 10:52
pubblicato il 26/feb/2014 11:43

Governo: Confindustria Viaggi, cambiare passo e priorita' a turismo

(ASCA) - Roma, 26 feb 2014 - ASTOI Confindustria Viaggi si congratula con Dario Franceschini, neo Ministro dei Beni, delle Attivita' Culturali e del Turismo del Governo Renzi, e ribadisce la necessita' di una centralita' del turismo nelle politiche del nuovo Esecutivo. ''Ci auguriamo che questo Governo realizzi finalmente le riforme indifferibili per la modernizzazione del Paese, presupposto indispensabile per avviare una vera ripresa economica ed uscire dalla recessione'', sottolinea Nardo Filippetti, Presidente di ASTOI Confindustria Viaggi. ''Il nuovo premier ha esordito dicendo testualmente che ''la ricreazione e' finita' ed ha sottolineato piu' volte la necessita' di affrettare i tempi per sostituire le troppe dichiarazioni d'intenti con fatti e risposte concrete. Siamo perfettamente in sintonia con quest'approccio e lo siamo anche con le affermazioni del neo Ministro Franceschini, che giudica il proprio come il piu' importante Ministero economico del nostro Paese. Al di la' delle possibili diverse opinioni sull'opportunita' dell'accorpamento ai Beni Culturali, cio' che riteniamo debba essere chiaro e' che l'enorme ed importantissimo patrimonio storico, artistico e culturale di cui siamo dotati non e' di per se' sufficiente a renderci competitivi ed attrattivi.

Dovremmo tutti renderci conto'' prosegue Filippetti, ''che la bellezza dell'Italia e' solo uno strumento mediante il quale imprese e lavoratori del settore creano valore e ricchezza per il nostro Paese. In assenza di politiche che riportino al centro la vera ed unica industria italiana, mettendo in grado gli addetti ai lavori di rendere produttiva la nostra fortunata dote naturale, non servira' a nulla limitarsi a proteggerla o a manutenerla. Il nostro auspicio, quindi'', conclude il Presidente, ''e' che il turismo possa finalmente occupare il posto prioritario che gli spetta di diritto, perche' e' oggettivamente la sola reale opportunita' che abbiamo per agganciare rapidamente la ripresa. Condizione perche' cio' avvenga e' che non si perda altro tempo e che siano da subito messi in campo provvedimenti e misure ad hoc.

Per questo la nostra Associazione si rende disponibile sin da ora a contribuire con suggerimenti, proposte e soluzioni che vorremmo illustrare quanto prima al neo Ministro, cui formuliamo i nostri migliori auguri di buon lavoro''.

com/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari