sabato 03 dicembre | 01:46
pubblicato il 25/mar/2011 13:23

Governo/ Confindustria attacca: No ad aumento costi politica

"Non cancellare tagli. Risorse siano indirizzate a crescita"

Governo/ Confindustria attacca: No ad aumento costi politica

Roma, 25 mar. (askanews) - Confindustria critica il governo per la decisione di cancellare i tagli ai costi della politica. Gli industriali chiedono infatti "che non vengano ripristinate le norme vigenti prima dei tagli operati con la Finanziaria 2010", perchè "è inaccettabile che si aumenti il numero dei consiglieri comunali e dei componenti delle giunte delle grandi città". "Sarebbe altresì inaccettabile - aggiunge Viale dell'Astronomia in una nota - che si aumentassero gli emolumenti degli amministratori locali a tutti i livelli". "I costi della politica vanno ridotti, non aumentati - conclude Confindustria - specie in un momento in cui a imprese e cittadini sono richiesti sacrifici per far fronte ai problemi del bilancio pubblico. Se c'è disponibilità di risorse, queste devono essere utilizzate per investire nella crescita del paese e delle comunità locali".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari