venerdì 02 dicembre | 23:50
pubblicato il 21/giu/2013 13:32

Governo: Camusso, tanti annunci ma nessuna decisione

Governo: Camusso, tanti annunci ma nessuna decisione

(ASCA) - Roma, 21 giu - ''Abbiamo la sensazione che ci siano molti annunci e i dossier si moltiplichino e non si decida sui singoli capitoli''. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, a Radio24 sull'attivita' del governo Letta. Due i motivi, secondo il numero uno del sindacato di Corso Italia, alla base di questo stallo. Il primo e' che ''il governo precedente ha lasciato compiti di traduzione in norme dei decreti'', l'altro e' che ''ci sono le incertezze di non aver deciso quale e' il punto in cui si debbano concentrare le iniziative''. Lo dimostra ''il dibattito su Iva e Imu'' nel quale i toni, per la Camusso, sono quelli da ''campagna elettorale''. Quanto al lavoro, ''c'e' un rischio di inefficacia - ha sottolineato - se si fanno solo gli incentivi. Questi da soli non possono determinare la creazione di lavoro e la crescita, servono investimenti. Il governo deve investire in opere e guardare molto al territorio''. red/vam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari