domenica 22 gennaio | 13:39
pubblicato il 17/ott/2014 08:36

Google non batte le stime. Utili in calo del 5% per il colosso

A frenare Mountain View la diminuzione dei click sulla pubblicità

Google non batte le stime. Utili in calo del 5% per il colosso

New York, 17 ott. (askanews) - Google non soddisfa le aspettative del mercato e crolla in borsa con perdite di oltre il 3% nell'after-hours. Nei tre mesi terminati lo scorso settembre infatti ha messo a segno utili per 2,8 miliardi di dollari (o 4,09 dollari per azione), in calo del 5% rispetto allo stesso periodo del 2013. Al netto di voci straordinarie gli utili per azione sono stati di 6,35 dollari, in aumento da 5,63 dell'anno prima ma sotto il consensus fissato a 6,53 dollari. Anche sul piano dei ricavi ha deluso gli analisti. Il giro di affari infatti pur essendo cresciuto del 20% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, si è fermato a 16,52 miliardi di dollari contro le attese per 16,57 miliardi. Le spese operative hanno raggiunto i 6,1 miliardi, il 37% dei ricavi, dai 4,58 miliardi, il 33% dei ricavi, dello stesso periodo del 2013. All'interno di questo quadro a deludere gli analisti è stato il rallentamento dei click da parte degli utenti sulle pubblicità: sono aumentati del 17% rispetto allo stesso periodo del 2013, ma hanno subito una battuta d'arresto rispetto al 26% e al 25% di crescita del primo e del secondo trimestre del 2014. Oltre a questo nel terzo trimestre 2014 il colosso di Mountain View ha messo a segno nove acquisizioni e ha assunto circa 3.000 dipendenti arrivando a quota 55.030 impiegati. Inoltre Google per continua a lavorare per spendere il suo mercato e andare oltre alla pubblicità come unica fonte di guadagno. È in lotta con Amazon, Microsoft, Apple nel mercato cloud che tuttavia si è rivelato meno redditizio del previsto a causa della diminuzione dei costi da parte di tutti gli operatori del settore. Int8

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4