lunedì 05 dicembre | 10:25
pubblicato il 16/mag/2014 13:46

Gme: online in nuovo numero della newsletter

(ASCA) - Roma, 16 mag 2014 - E' on line, scaricabile dal sito www.mercatoelettrico.org, il nuovo numero della Newsletter del Gestore dei Mercati Energetici (Gme). La newsletter si apre con l'approfondimento, curato da Virginia Canazza, Claudia Checchi e Michele Dalena del REF-E, sul mercato unico del bilanciamento. ''Il mantenimento di un equilibrio in tempo reale tra generazione e carico e' essenziale per il corretto funzionamento dei sistemi elettrici'', osservano gli esperti del REF-E che ricordano come sia compito dei TSO ''approvvigionarsi dei cosiddetti servizi di bilanciamento''. Ma se fino ad un passato non troppo remoto, ''le cause degli squilibri tra generazione e carico potevano essere essenzialmente ricondotte alle indisponibilita' non programmate degli impianti di generazione o delle linee di trasmissione e alle improvvise variazioni del carico in funzione delle condizioni climatiche e delle temperature'', piu' recentemente, evidenziano Canazza, Cecchi e Dalena, ''la sempre maggiore diffusione nei sistemi elettrici dei paesi europei della generazione da fonti rinnovabili intermittenti, a scapito della generazione da fonti convenzionali essenzialmente programmabili, si e' aggiunta alle tradizionali cause di squilibrio''. Secondo gli analisti di REF-E ''un corretto disegno dei mercati del bilanciamento e' essenziale non soltanto per assicurare ai TSO una sufficiente offerta di servizi di bilanciamento, ma anche per garantire un funzionamento efficiente dell'intero mercato elettrico all'ingrosso attirando nuovi operatori e aumentandone la concorrenza''. Inoltre, aggiungono i ricercatori, ''l'implementazione di mercati del bilanciamento transfrontalieri (fino alla loro integrazione e armonizzazione a livello europeo) e' indispensabile per consentire la selezione dei servizi di bilanciamento piu' economici e per ridurre i livelli di concentrazione all'interno dei mercati del bilanciamento nazionali''. Purtroppo, ''dopo piu' di un anno di lavori, ENTSO-E ha approvato qualche mese fa un draft finale di Codice che trovava il consenso di tutti i TSO europei'' ma ''questo draft - sottolineano - non ha superato il giudizio di compatibilita' con le Linee Guida e non puo' quindi entrare nella fase di comitology necessaria affinche' diventi giuridicamente vincolante''. Il processo di creazione di un mercato unico europeo sul bilanciamento rimane dunque difficile, concludono i tre analisti del REF-E, ''perche' accanto alle problematiche ancora da risolvere per ottenere un disegno coerente e delle regole condivise, e' necessario omogeneizzare criteri e prassi di dispacciamento molto eterogenei fra paesi, nonche' chiarire in concreto le modalita' per un'implementazione effettiva''. All'interno del nuovo numero sono pubblicati, inoltre, i consueti commenti tecnici, relativi i mercati e le borse elettriche ed ambientali nazionali ed europee, la sezione dedicata all'analisi degli andamenti del mercato del gas italiano e la sezione di analisi sugli andamenti in Europa, che approfondisce le tendenze sui principali mercati europei delle commodities. La nuova pubblicazione GME riporta, inoltre, come ormai e' consuetudine, i dati di sintesi del mercato elettrico per il mese di aprile 2014. com-fgl/cam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari