giovedì 08 dicembre | 18:01
pubblicato il 08/lug/2014 10:33

GME: Italia riduce gap prezzi energia elettrica con Europa

+++La forbice si restringe per effetto del gas e rinnovabili+++ (ASCA) - Roma, 8 lug 2014 - L'Italia riduce il gap dei prezzi dell'energia elettrica all'ingrosso rispetto ai paesi del centro Europa. E' quanto sottolinea il presidente e ad del GME Massimo Ricci nel corso della relazione annuale del Gestore dei mercati energetici. Il prezzo medio dell'energia elettrica in borsa nel 2013 e' sceso del 16,6% a 62,99 euro per MWh e ''il prodotto baseload annuale 2015'' scende a 51,8 euro per MWh. Tali valori riducono ''lo spread con la Germania'' e risulta quasi dimezzato il differenziale di prezzo con la Francia, almeno nel prossimo anno e mezzo. ''Se guardiamo al contesto italiano - afferma Ricci - risulta evidente la riduzione del divario con il centro Europa, legato alla riduzione dei prezzi di gas e rinnovabili''.

La robusta flessione dei prezzi in Italia sembra ''riflettere solo in parte i movimenti opposti di domanda e offerta rinnovabile, incorporando modifiche strutturali nella relazione tra costi variabili e prezzi elettrici all'ingrosso''.

Il GME sottolinea che il fattore decisivo nello spingere al ribasso i prezzi e' infatti proprio il cambiamento di ancoraggio del prezzo spot power, sempre meno legato alle tradizionali formule gas di lungo termine e sempre piu' connesso alle quotazioni spot indicate al PSV e alla PBGAS.

''Questo fattore, insieme alla persistente crescita delle FRNP (fonti rinnovabili non programmabili) e all'assottigliamento ormai strutturale dei consumi, accentua i cambiamenti indotti negli ultimi anni non solo sui livelli ma soprattutto sulla struttura dei prezzi: a differenza del decennio passato, infatti, i prezzi spot sono ormai connotati da una volatilita' molto elevata (almeno nelle zone meridionali a maggior penetrazione di FRNP), da una forbice tra prezzi diurni e notturni sempre piu' ristretta e spesso negativa, e da frequenti casi di azzeramento dei prezzi zonali e talora anche nazionali''.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Ocse
Ocse, superindice in lieve aumento a ottobre ma in Italia -0,04%
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni