giovedì 08 dicembre | 21:17
pubblicato il 11/feb/2014 12:00

Giovannini: pronti a tutelare lavoratori italiani in Svizzera

"L'Ue è già intervenuta"

Giovannini: pronti a tutelare lavoratori italiani in Svizzera

Roma, 11 feb. (askanews) - "Anche l'Unione europea ha messo un altolà alla Svizzera dopo questa decisione. Così ha commentato il ministro del Lavoro Enrico Giovannini, a "Prima di tutto" su Radio 1 l'esito del referendum svizzero sui lavoratori stranieri. "La cancelliera Merkel - ha proseguito - ha detto che non si può integrare la Svizzera nei flussi economici, che sono frutto di un accordo con l'Unione europea, con questo tipo di blocchi. Rispetto ai lavoratori transfrontalieri mi fa piacere che alcune autorità elvetiche abbiano già sottolineato l'urgenza di risolvere questo problema, per cui il governo svizzero sta attentamente valutando il caso sotto tutti gli aspetti e noi seguiremo gli sviluppi con interesse proprio per evitare che questa decisione possa determinare effetti negativi per i tanti lavoratori italiani che ogni giorno si recano in Svizzera per lavorare".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni