lunedì 20 febbraio | 03:22
pubblicato il 18/ott/2013 12:00

Giovani Confindustria: crisi istituzioni, democrazia a rischio

"C'è bisogno di coraggiosi e non menti servili"

Giovani Confindustria: crisi istituzioni, democrazia a rischio

Napoli, 18 ott. (askanews) - "Ancora prima che economica, adesso la crisi italiana è delle nostre istituzioni, che sono incapaci di cambiare e reagire con misure drastiche: temiamo, allora, che questa nostra democrazia non possa sopravvivere, se non si rinnoveranno". Lo ha affermato il presidente dei giovani di Confindustria, Jacopo Morelli, aprendo il tradizionale meeting degli under 40. "Sappiamo che nel Governo e nel Parlamento ci sono alcune persone capaci e preparate - ha proseguito - a loro ci rivolgiamo perchè abbiamo bisogno di coraggiosi, non delle solite menti servili che, unendo opportunismo e ignoranza, ingrossano le fila della classe dirigente". "Abbiamo vissuto - ha aggiunto - per molti decenni in un malsano equilibrio, basato sulla tolleranza verso l'evasione fiscale da una parte, la corruzione e gli sprechi del pubblico dall'altra. Questo ha dato luogo a una coesione sociale perversa, fatta di dipendenza e favoritismi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia