giovedì 08 dicembre | 09:28
pubblicato il 24/giu/2014 19:50

Giornalisti: sottoscritto accordo rinnovo contratto nazionale

(ASCA) - Roma, 24 giu 2014 - Sottoscritto oggi l'accordo di rinnovo del contratto nazionale di lavoro giornalistico per il periodo 1* aprile 2013 - 31 marzo 2016. ''Un accordo importante per la comunicazione'', sottolinea una nota FIEG, in quanto ''esso favorisce la trasformazione del settore e la nuova occupazione, in primo luogo giovanile, che sara' resa possibile da alcune novita' contrattuali. Sono state definite regole certe, anche economiche, per i collaboratori e sono stati finalmente risolti alcuni annosi problemi del settore, come la cosiddetta ex fissa'' e ''si consolida la situazione dell'Inpgi, sia con nuove contribuzioni legate alle assunzioni sia grazie a specifici interventi degli Editori e del Governo sugli ammortizzatori sociali''.

''Dobbiamo dare atto al Governo dell'importante contributo offerto per il raggiungimento di questo risultato, attraverso l'impegno profuso dal Sottosegretario Luca Lotti'', ha dichiarato il Presidente della Fieg, Giulio Anselmi. ''E' stato siglato un accordo contrattuale che preserva la vitalita' del contratto storico dei giornalisti e introduce elementi di innovazione che tengono conto del tempo della crisi e del quadro dei cambiamenti epocali che viviamo'': ha commentato il segretario della Federazione nazionale della stampa, Franco Siddi, sottolineando come l'intesa introduca ''per la prima volta un accordo contrattuale sul lavoro autonomo. La domanda da porsi e': rispetto all'esistente si va avanti o no? La nostra risposta e' si'''. L'accordo ha avuto il si' di otto componenti della Giunta Fnsi, tre i voti contrari e tre gli astenuti ''che tuttavia - spiega Siddi - hanno sospeso il voto per una valutazione complessiva da fare alla luce del nuovo quadro di intervento pubblico''.

Nella giornata di domani le parti sono convocate presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento dell'Editoria, per la firma del protocollo d'intesa con il Governo, finalizzato alla destinazione delle risorse previste per il settore dell'editoria dal comma 261, art. 1 della legge n. 147/2013 ''Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilita' 2014).

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Roma
Roma, Antitrust avvia procedimento contro Atac sul servizio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni