mercoledì 18 gennaio | 07:45
pubblicato il 19/apr/2013 16:26

Giornalisti: Rossi (Fnsi), su equo compenso editori fanno resistenza

(ASCA) - Roma, 19 apr - Sulla definizione dell'equo compenso per i giornalisti gli editori fanno resistenza: e' quanto e' emerso ieri durante un convegno che si e' svolto a Roma su informazione e nuove tecnologie, organizzato dall'Associazione amici giornalisti pubblicisti.

''Per stabilire la definizione di equo compenso a tabella e farlo entrare in vigore entro 6 mesi e' al lavoro la commissione istituita per legge e ora presieduta dal sottosegretario all'editoria Paolo Peluffo. Ma gli editori non hanno ancora nominato il loro rappresentante e perdono tempo con risposte pretestuose al sottosegretario. Qualora non applicassero le tabelle gli editori perderebbero i contributi pubblici'', ha osservato il presidente della Fnsi, Giovanni Rossi, in una nota.

com/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa