giovedì 08 dicembre | 19:22
pubblicato il 19/apr/2013 16:26

Giornalisti: Rossi (Fnsi), su equo compenso editori fanno resistenza

(ASCA) - Roma, 19 apr - Sulla definizione dell'equo compenso per i giornalisti gli editori fanno resistenza: e' quanto e' emerso ieri durante un convegno che si e' svolto a Roma su informazione e nuove tecnologie, organizzato dall'Associazione amici giornalisti pubblicisti.

''Per stabilire la definizione di equo compenso a tabella e farlo entrare in vigore entro 6 mesi e' al lavoro la commissione istituita per legge e ora presieduta dal sottosegretario all'editoria Paolo Peluffo. Ma gli editori non hanno ancora nominato il loro rappresentante e perdono tempo con risposte pretestuose al sottosegretario. Qualora non applicassero le tabelle gli editori perderebbero i contributi pubblici'', ha osservato il presidente della Fnsi, Giovanni Rossi, in una nota.

com/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Ocse
Ocse, superindice in lieve aumento a ottobre ma in Italia -0,04%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni