domenica 19 febbraio | 16:03
pubblicato il 19/apr/2013 16:26

Giornalisti: Rossi (Fnsi), su equo compenso editori fanno resistenza

(ASCA) - Roma, 19 apr - Sulla definizione dell'equo compenso per i giornalisti gli editori fanno resistenza: e' quanto e' emerso ieri durante un convegno che si e' svolto a Roma su informazione e nuove tecnologie, organizzato dall'Associazione amici giornalisti pubblicisti.

''Per stabilire la definizione di equo compenso a tabella e farlo entrare in vigore entro 6 mesi e' al lavoro la commissione istituita per legge e ora presieduta dal sottosegretario all'editoria Paolo Peluffo. Ma gli editori non hanno ancora nominato il loro rappresentante e perdono tempo con risposte pretestuose al sottosegretario. Qualora non applicassero le tabelle gli editori perderebbero i contributi pubblici'', ha osservato il presidente della Fnsi, Giovanni Rossi, in una nota.

com/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia