sabato 03 dicembre | 16:42
pubblicato il 05/set/2014 11:45

Ghizzoni: da Bce grande segnale, ora palla ai governi

Misure che il mercato voleva ma non si aspettava (ASCA) - Milano, 5 set 2014 - Commento molto positivo da parte dell'amministratore delegato di Unicredit, Federico Ghizzoni, alle misure della Bce annunciate ieri dal governatore Mario Draghi. "Sono decisioni molto importanti che ci volevano. Vanno nella direzione giusta. E' quello che il mercato voleva ma non si aspettava. E' un altro grande segnale dell'attenzione della Bce per iniettare liquidita' nel mercato e favorire la crescita delle economie europee", ha dichiarato Ghizzoni a margine di un convegno all'universita' Cattolica. "Adesso - ha sottolineato - la palla passa ai governi, perche' comunque le riforme sono necessarie. Non puo' essere solo l'intervento della Bce a favorire la crescita. Pero' - ha ribadito - e' un passo avanti importante, un grande messaggio ai mercati". Alla domanda se auspichi da parte della Bce interventi di quantitative easing per fine anno, l'ad di Unicredit ha risposto: "Draghi ha detto che il quantitative easing verra' preso in esame solo se necessario e solo se le riforme da parte dei governi verranno fatte. Quindi adesso la palla passa ai governi". (Segue) Bos/Sar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari