venerdì 09 dicembre | 03:03
pubblicato il 09/gen/2013 13:27

Germania: raccoglie 4 mld con titoli quinquennali. I primi con Cac

(ASCA) - Roma, 9 gen - La Germania raccoglie 4,086 miliardi di euro collocando obbligazioni quinquennali con un rendimento dello 0,53% in aumento di 12 punti base rispetto alla precedente asta dello scorso 28 novembre. Si tratta della prima emissione di titoli di stato della Germania che incorpora la Clausola di azione collettiva ( Cac). Questa clausola e' divenuta obbligatoria, dal primo gennaio di quest'anno, per le emissioni di titoli di stato, con scadenza superiore a 12 mesi, dei paesi dell'Eurozona.

L'obbligo deriva dall'entrata in funzione, dal primo gennaio del 2013, del Fondo salva stati europei permanente (Esm). La Clausola di azione collettiva e' stata finora inserita e attivata retroattivamente nella prima ristrutturazione del debito pubblico della Grecia in mano ai privati. Allora, marzo 2012, le adesioni degli investitori avevano toccato l'85% dei titoli oggetto della ristrutturazione contro una soglia minima del 95%, che fu raggiunta proprio attivando la Cac che, fissando un quorum di maggioranza tra i possessori dei bond ellenici oggetto della ristrutturazione,estendeva l'obbligo di adesione, e di perdite, anche a coloro che non avevano aderito alla proposta.

Ancora presto, secondo gli analisti, per determinare gli effetti dell'introduzione della Cac sul mercato del debito pubblico. La presenza di questa clausola, potrebbe determinare una modesta segmentazione nei rendimenti dei titoli di stato collocati da una stato dell'Eurozona. Quelli emessi fino al 31 dicembre 2012, dovrebbero, almeno sul piano teorico, offrire rendimenti leggermente inferiori a quelli di nuova emissione, in quanto questi ultimi incorporano un elemento coercitivo di rischio nel caso di ristrutturazione del debito.

men/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni