sabato 21 gennaio | 23:02
pubblicato il 18/apr/2013 11:09

Germania: Istituti ricerca tagliano Pil 2013 a +0,8%. Nel 2014 +1,9%

(ASCA)- Roma, 18 apr - I principali istituti di ricerca economica della Germania (Ifo,Zew,Ifw, Iwh, Rwi, Kiel Economics) hanno tagliato le stime sulle crescita economica della Germania nel 2013. La previsione sul Pil scende da +1,0% a +0,8%. Berlino schiverebbe comunque la recessione prevista nell'Eurozona dove, gli stessi istituti, prevedono una contrazione del Pil pari a -0,4% rispetto a +0,1% della precedende stima. Per quanto riguarda i conti pubblici: pareggio di bilancio quest'anno, avanzo pari allo 0,5% del Pil nel 2014. Per gli istituti di ricerca, la Bce terra' i tassi di interesse fermi fino alla fine del prossimo anno.

Per il 2014 si prevede una accelerazione della dinamica ciclica con il Pil a +1,9%.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4