lunedì 27 febbraio | 12:22
pubblicato il 01/apr/2015 11:46

Germania, debito-Pil segna primo calo da 4 anni, nel 2014 74,7%

Bundesbank: da 2008 spesi 236 mld in aiuti a banche tedesche

Germania, debito-Pil segna primo calo da 4 anni, nel 2014 74,7%

Roma, 1 apr. (askanews) - Il debito-Pil della Germania ha segnato il primo calo dal 2010, attestandosi al 74,7 per cento nel 2014, ovvero 2,4 punti percentuali in meno dell'anno precedente. Secondo i dati diffusi dalla Bundesbank, in termini assoluto il debito è cresciuto di 2 miliardi circa, a quota 2.168 miliardi di euro. Ma la mole del Pil è aumentata di più e così l'incidenza dell'indebitamebnto si è assottigliata.

La prima economia di Eurolandia si è così incanalata nella direzione voluta dalla versione rivista del Patto di stabilità e di crescita, che prevede riduzioni del debito-Pil ove questo rapporto superi il 60 per cento.

Sempre la Bundesbank ha fatto anche i conti su quanto lo Stato federale tedesco abbia speso, dal 2008 ad oggi, per salvataggi di banche e aiuti a istituzioni finanziarie: ben 236 miliardi di euro, pari all'81, per cento del Pil. Con interventi che si sono andati riducendo negli ultimi due anni.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech