domenica 11 dicembre | 07:15
pubblicato il 09/set/2014 18:09

Germania "assediata" all'Ecofin, anche Ue chiede aumento spesa

Aiuterebbe la sua economia ma anche il riequilibrio di area euro (ASCA) - Roma, 9 set 2014 - La Commissione europea ha fatto subito eco al Fondo monetario internazionale, e si profila quasi un "assedio alla Germania" al Consiglio Ecofin informale che si svolgera' venerdi' e sabato a Milano. Berlino "ha i margini" per fare di piu' sugli investimenti infrastrutturali. Non solo aiuterebbe la sua crescita economica, ha affermato Bruxelles, ma anche il riequilibrio di tutta l'area euro. Precedentemente la direttrice del Fmi Christine Lagarde aveva sollecitato il governo tedesco ad aumentare le spese pubbliche sugli ammodernamenti di infrastrutture. Quantificando perfino con precisione la richiesta: serve mezzo punto di Pil all'anno in piu'.

A sua volta la Germania sembra gia' entrata in una mentalita' da assediata, ruolo che a piu' riprese ha gia' sopportato (con non poca efficacia) negli innumerevoli vertici europei che si sono susseguiti durante la crisi dei debiti. Il ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble ha innanzitutto cercato di eludere la trappola facendo trapelare che sta studiando, in vista dell'Ecofin, delle proposte congiunte con la Francia proprio sul rafforzamento degli investimenti. Ma che invece di far ricorso ai bilanci pubblici chiamerebbero in causa un aumento dei finanziamenti privati.

Poi ha alzato piu' esplicitamente il ponte levatoio: sforare le regole di bilancio allo scopo di rafforzare la crescita economica sarebbe "un errore e non prenderemo questa strada", ha detto chiaro e tondo in un articolo su un quotidiano tedesco. E di riportare il bilancio in deficit, proprio ora che si e' riusciti a rimetterlo in pareggio dopo oltre 50 anni di disavanzi, non ne vuole proprio sapere. L'equilibrio "Non e' fine a se' stesso ma e' un segno che si puo' contare su di noi. Lo abbiamo promesso: e' l'unico modo di garantire la fiducia". (segue) Voz

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina