martedì 28 febbraio | 14:13
pubblicato il 09/mag/2014 14:52

Genertel: ricordati a Trieste i primi 20 anni dalla fondazione

(ASCA) - Trieste, 9 mag 2014 - Genertel, la compagnia diretta di Generali Italia, celebra i 20 anni dalla fondazione mettendo a confronto l'esperienza di imprenditori, professionisti ed esperti economici per una riflessione sull'evoluzione dei consumatori e le professioni del futuro.

Ha infatti organizzato a Trieste il convegno ''Nuovi consumatori, nuovi mestieri'' che ha visto la partecipazione del sindaco della citta' Roberto Cosolini, di Aldo Minucci - presidente dell'ANIA - e di Philippe Donnet - Amministratore Delegato di Generali Italia -.

''Vent'anni fa Genertel cambiava il modo di fare assicurazione in Italia, inventando un nuovo mestiere: l'assicuratore diretto - ha dichiarato Davide Passero, ad di Genertel -. Cio' ha significato saper creare allora nuove competenze e nuove professionalita'. Da qui, l'idea di celebrare i nostri primi vent'anni riflettendo su come universita' ed imprese sono chiamate ad interpretare i comportamenti di consumo di clienti piu' consapevoli, interconnessi e capaci di giudicare servizi e prodotti con un un tweet o un semplice clic''. Data scientist, web master, community moderator sono solo alcuni dei nuovi mestieri sempre piu' presenti nei programmi delle aziende. Durante il convegno e' stato presentato da Massimo Busetti, senior partner e managing director di Boston Consulting Group, lo studio ''Megatrend, nuovi consumatori e nuovi mestieri: alcuni pensieri sul futuro che ci attende'', da cui emerge un nuovo profilo del consumatore che appare sulla scena: sicuramente piu' informato e piu' consapevole, le cui scelte di consumo avranno un forte impatto sui nuovi mestieri del futuro. Si stima che nel 2030 i nuovi consumatori saranno da un lato gli over 55 che, occupando la fascia di popolazione piu' numerosa e ricca, avranno sempre piu' potere decisionale sui consumi.

Dall'altro lato saranno sempre piu' presenti i cosiddetti ''millennials'', cioe' i consumatori con uno stile di vita fortemente condizionato dalla tecnologia soprattutto mobile, sempre connessi e interattivi, che si fidano dei social e non della pubblicita', fortemente individualisti e scolarizzati piu' che in qualunque altro periodo storico.

Secondo Massimo Busetti, senior partner e managing director di Boston Consulting Group, ''tutto questo determina profondi cambiamenti anche per il mercato assicurativo: penso ai nuovi prodotti di Long Term Care per anziani, ad esempio, che richiedono comprensione delle esigenze e delle problematiche di queste persone. Allo stesso tempo anche i giovani rappresentano un segmento sempre piu' importante e per loro il nuovo modello di fruizione del prodotto e' ad esempio quello delle assicurazioni temporanee: una persona si assicura mentre sta iniziando a sciare, o giocando a squash''.

fdm/res/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Brexit può costare cara all'Italia sul contibuto al bilancio Ue
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Generali
Generali, Donnet: le prospettive sui conti vanno benissimo
Inflazione
L'inflazione accelera, a febbraio all'1,5% ai massimi da 4 anni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech